Loading...
Loading...

La qualità ha un valore!

Home / Wedding / La qualità ha un valore!

Siamo sotto data oramai! Le spose d’estate sono pronte: per le nozze mancheranno pochissimi dettagli e forse saranno impegnate sulla preparazione delle promesse di nozze! Le spose d’inverno, invece, iniziano a dare uno sguardo alle collezioni 2017 e alle presentazioni 2018. E poi?

Ci sono loro le invitate speciali, le damigelle, le testimoni, le madri e le sorelle degli sposi che dovranno esibire un look armonioso con il contesto delle nozze!

Tutte desiderano l’eleganza e l’esclusività. Un look che valorizzi il corpo, nascondendo i punti deboli. Tutte vogliono sentirsi belle per stare a proprio agio e tutte temono che uno stesso vestito sia stato scelto da un’altra invitata o da un’altra sposa.

Questa non è una preoccupazione provinciale o tipica dei piccoli centri, ma è un timore comune anche nelle grandi metropoli (forse ancor di più, dove è difficile trovare l’esclusiva) e come è noto nel mondo dello spettacolo.

La lista dei desideri delle spose e delle invitate non termina qui!

Vediamo subito quali sono le regole per ottenere look perfetti!

  • Scegliere il sartoriale! Spose ed invitate (non ci stancheremo mai dirlo) devono abbandonare i brand commerciali che realizzano capi non sartoriali in fabbriche asiatiche e che consumano milioni in pubblicità perché la perfezione degli abiti visti sui magazine non è reale. Sono abiti in serie, appunto, non seguono tagli sartoriali realizzati sulle reali morbidezze delle donne mediterranee.

Il risultato potrebbe essere tremendo seppur, nel complesso, l’abito è gradevole nel complesso perché è un modello attuale e bello.

  • Scegliere un Atelier con la sartoria per avere la certezza che l’abito segua la fisionomia senza tirare nelle cuciture o presentare altri difetti. Grazie alla sartoria i punti deboli potranno essere nascosti, favorendo la valorizzazione dei punti di forza.
  • Pericolo clone! Per le spose è semplice. Gli Atelier hanno brand in esclusiva e non rivendono mai a due spose lo stesso abito. Basta quindi scegliere un atelier che vanta molti marchi per trovare tutto in un solo luogo. Per le invitate…basta non andare nelle catene o nei franchising! Anche per loro serve un atelier che crei outfit molto personalizzati, o altrimenti quest’anno ci saranno invitate tutte in giallo o vestite di stoffa stampata!
  • La bellezza ha sempre un valore. Non è necessario spendere cifre esorbitanti, ma se un abito ha un prezzo troppo basso NON PUO’ AVERE I REQUISITI DELLA QUALITA’.  L’eleganza è una questione di gusto e autenticità. Se non è disponibile un budget elevato è sufficiente scegliere tessuti e tagli alla portata! Un abito bello in chiffon è elegantissimo e non costa molto. Sarebbe trash un abito in “finto pizzo” economico realizzato chissà dove pur di indossare il pizzo. Per realizzare look raffinati è sufficiente chiedere tessuti di qualità. La seta non deve essere sintetica (basta solo provare ad immaginare gli effetti di elettrostaticità), il pizzo non deve essere finto e le pietre gli swarovski o le perline non devono essere di bassa qualità.

Vale la stessa regola per le invitate. Gli abiti a buon mercato, non possono rispondono alle esigenze di eleganza. Non è possibile acquistare abiti in seta pura con piccoli budget! Un abito da cerimonia deve essere elegante, cioè perfetto sartorialmente. Abiti low coast qui non ce ne sono perché ogni nostro abito ha l’onere e l’onore di parlare di noi e della nostra serietà.

Vi aspettiamo e vi ricordiamo i nostri brand! Alessandro Angelozzi Lost Paradise.

#Via Della Spiga Milano Justin Alexander  Aurora e Jolies di Nicole Group Naama And Anatbridal Rosanna Perrone Lazaro Sposa Maria Karin MUSE by Berta Bridal

Comments(0)

Leave a Comment